Questo post e disponibile anche in: Inglese Spagnolo Greco Ungherese Turco

Quando e come fornire minerali?

Nome della soluzione: quando e come fornire minerali?

Obiettivo:coprire il fabbisogno di minerali e vitamine degli animali evitandone gli eccessi. Fornire un piano di integrazione minerale per le pecore al pascolo

Descrizione:

Quando le pecore pascolano, sono sufficienti trattamenti minerali e vitaminici in momenti specifici, cioè un mese prima dell’accoppiamento e almeno un mese prima del parto. Nelle altre fasi fisiologiche si consiglia di applicare un trattamento di un mese seguito da uno o due mesi senza integrazione. Tuttavia, il sale deve essere accessibile tutto l’anno.

Modalità di applicazione:

Le diverse modalità di assunzione, compresi i loro vantaggi e limiti, sono le seguenti:

  • Il mangime minerale vitaminizzato (pellet o semolino) è l’alternativa più economica ed efficace per l’animale.
  • Alimentazione forzata è efficace ma più costosa.
  • Il consumo eccessivo di minerali, che è legato ai livelli di melassa, è molto costoso e può portare a problemi di salute.
  • I boli sono efficaci in caso di carenza specifica, ma sono anche più costosi e non sostituiscono importanti oligoelementi, sebbene siano efficaci per un periodo di tempo più lungo.
  • Le dosi shock bevibili e iniettabili (singola assunzione) hanno un rapporto qualità-prezzo scarso.
  • L’aggiunta di un elemento al pascolo mediante fertilizzanti arricchiti (es. selenio) è meno efficace dell’assimilazione diretta da parte dell’animale.
  • Infine, se non c’è un particolare problema di salute nell’allevamento, non bastano forme organiche o chelate (a meno che un altro elemento sia in eccesso e non possa essere corretto)

Argomento: Nutrizione

Produzione: carne e latte

Categoria animali: Adulte/ Rimonta

Necessità/problematica:Integrazione di minerali e vitamine

Livello della soluzione: : Pratica

Nazione: Francia

 

 

 

 

 

Benefici previsti:

coprire le esigenze degli animali con il miglior rapporto qualità/prezzo.

Prerequisiti e/o limiti:

queste raccomandazioni sono per gli animali che non presentano particolari carenze.

Questo post e disponibile anche in: Inglese Spagnolo Greco Ungherese Turco